Seguici su

Ciao, cosa stai cercando?

Gravidanza

Terzo trimestre di gravidanza: sintomi, cambiamenti e preparazione al parto

Gli ultimi mesi di attesa, cosa aspettarsi e come prepararsi

Terzo trimestre di gravidanza: sintomi, cambiamenti e preparazione al parto
Terzo trimestre di gravidanza (©depositphotos)

Il terzo trimestre di gravidanza rappresenta l’ultima tappa del viaggio verso la nascita del bambino, un periodo emozionante e impegnativo per la futura mamma.

Si tratta del periodo che va dalla 28ª alla 40ª settimana di gravidanza, porta con sé una serie di sintomi dovuti alla crescita del bambino e ai cambiamenti nel corpo della mamma. Tra i più comuni troviamo:

  • Affaticamento: il peso del bambino e l’aumento delle dimensioni dell’utero possono causare stanchezza.
  • Dolori e disagi: mal di schiena, dolori pelvici e crampi alle gambe sono sintomi frequenti dovuti all’aumento del peso e all’ingombro del pancione.
  • Gonfiore: specialmente a piedi e caviglie, causato dalla ritenzione idrica e dalla pressione sulle vene.
  • Problemi digestivi: bruciore di stomaco e stitichezza sono comuni a causa della pressione dell’utero sugli organi digestivi.
  • Frequenti minzioni: l’utero preme sulla vescica, aumentando la necessità di urinare.
  • Movimenti del bambino: i movimenti fetali diventano più forti e frequenti, segno di un bambino attivo e in crescita.

Cambiamenti fisiologici

Durante il terzo trimestre, il corpo della madre continua a trasformarsi per sostenere il bambino e prepararsi al parto:

  • Aumento di peso: la maggior parte dell’aumento di peso avviene in questo periodo, con una crescita media di circa 500 grammi a settimana.
  • Cambiamenti ormonali: gli ormoni continuano a cambiare, preparando il corpo alla nascita e all’allattamento.
  • Preparazione del seno: i seni possono diventare più grandi e sensibili, preparandosi per l’allattamento.
  • Espansione dell’utero: l’utero si espande notevolmente, influenzando la postura e causando possibili problemi di equilibrio.

Esami e controlli del III trimestre

Il terzo trimestre richiede una serie di esami e controlli per garantire la salute della madre e del bambino:

  • Monitoraggio del battito fetale: per assicurarsi che il cuore del bambino batta regolarmente.
  • Ecografie: per valutare la crescita e la posizione del feto.
  • Esame delle urine: per controllare i livelli di proteine e glucosio, e rilevare eventuali infezioni.
  • Esami del sangue: per monitorare i livelli di ferro e prevenire l’anemia.
  • Test di screening per il diabete gestazionale: di solito eseguito tra la 24ª e la 28ª settimana, ma a volte ripetuto nel terzo trimestre.
  • Test di GBS (Streptococco di Gruppo B): effettuato tra la 35ª e la 37ª settimana per prevenire infezioni nel neonato.

Preparazione al parto

Prepararsi al parto è fondamentale per affrontare questo evento con serenità e sicurezza. Ecco alcuni consigli per arrivare preparate al grande giorno.

  • Pianificazione del parto: discutere con il medico le preferenze per il parto, come l’uso dell’epidurale, la possibilità di un parto naturale o cesareo.
  • Corso preparto: partecipare a corsi che offrono informazioni utili sul travaglio, il parto e la cura del neonato.
  • Preparazione della valigia per l’ospedale: assicurarsi di avere tutto il necessario per il soggiorno in ospedale, come abbigliamento, prodotti per l’igiene personale e documenti medici.
  • Creazione di un piano di assistenza: organizzare il supporto post-parto, come l’aiuto di familiari o amici.
  • Pratica delle tecniche di rilassamento: respirazione, meditazione e altre tecniche possono aiutare a gestire il dolore e lo stress durante il travaglio.
E tu cosa ne pensi?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità