Seguici su

Ciao, cosa stai cercando?

Gravidanza

Dermatite in gravidanza

Le patologie dermatologiche che si possono manifestare in gravidanza

Donna in gravidanza che si gratta a causa della dermatite
dermatite in gravidanza depositphotos

La gravidanza è un periodo di cambiamenti fisiologici e ormonali significativi. Questi cambiamenti possono influenzare anche la salute della pelle, portando a condizioni dermatologiche specifiche legate alla gestazione. Una delle più comuni è la dermatite, che può manifestarsi in diverse forme, causando prurito e disagio.

Le cause esatte della dermatite in gravidanza non sono completamente comprese, ma si ritiene che i cambiamenti ormonali svolgano un ruolo cruciale nella sua manifestazione. Durante la gravidanza, vi è un aumento significativo dei livelli di estrogeni e progesterone, che possono influenzare la risposta immunitaria e la funzione della pelle. Questi cambiamenti ormonali possono rendere la pelle più sensibile a irritazioni e reazioni cutanee.

Dermatite pruriginosa 

Tra le dermatiti più frequenti in gravidanza, spicca la “dermatite pruriginosa,” nota anche come PUPPP (acronimo di ‘pruritic urticarial papules and plaques of pregnancy’). Questa condizione si caratterizza per l’insorgenza di papule e placche urticanti, che compaiono di solito nelle ultime 2-3 settimane di gravidanza. Le macchie arrossate possono comparire sull’addome, estendersi alle cosce e ai glutei, causando prurito intenso. La PUPPP è più comune nelle primipare e nelle gravidanze multiple, colpendo prevalentemente le donne in attesa di un maschio.

Sebbene fastidioso, è importante sottolineare che la PUPPP è innocua per il feto, e solitamente scompare dopo il parto. Per alleviare il prurito, si consiglia l’uso di antistaminici non sedativi, sempre previo consulto medico.

Colestasi gravidica

Un’altra condizione dermatologica associata alla gravidanza è la colestasi gravidica, causata da una disfunzione secretoria della bile. Questa condizione si manifesta con un prurito intenso e persistente su tutto il corpo, di solito inizia sulle mani o sui piedi. Nonostante il prurito, non si verificano lesioni cutanee evidenti, e la diagnosi viene confermata attraverso esami del sangue. La colestasi gravidica, se non trattata, può avere gravi conseguenze per la madre e il feto. Tuttavia, il prurito si risolve generalmente dopo il parto.

Herpes gestationis

L’herpes gestationis, o pemfigoide gestationis, è una rara malattia bollosa autoimmune che colpisce le donne in gravidanza, di solito durante il secondo trimestre. Caratterizzata da prurito intenso intorno all’ombelico, può svilupparsi in un’eruzione cutanea con papule orticarioidi e placche che si estendono a diverse parti del corpo. Sebbene possa risolversi spontaneamente verso la fine della gravidanza, molte donne sperimentano una riacutizzazione intorno al parto.

Follicolite pruriginosa

La follicolite pruriginosa, descritta per la prima volta nel 1981, si manifesta con l’infezione dei follicoli durante il terzo trimestre. Caratterizzata da numerose papule o pustole pruriginose sparse sul corpo, simile alla PUPPP, non comporta rischi per il feto e solitamente si risolve dopo il parto.

Prevenzione e trattamento

Per prevenire o limitare il prurito provocato dalla dermatite, è essenziale mantenere la pelle idratata. L’uso quotidiano di creme e lozioni che ripristinano la componente lipidica cutanea può essere di grande aiuto. Si consiglia l’utilizzo di bagnoschiuma oleosi e non profumati, evitando docce frequenti per preservare la barriera cutanea. Inoltre, è consigliabile evitare vestiti di tessuto sintetico a contatto con la pelle.

In caso di sintomi, è fondamentale consultare un dermatologo per una terapia adeguata. Alcuni disturbi possono richiedere l’uso di antistaminici non sedativi, mentre altri potrebbero necessitare di trattamenti specifici.

La dermatite in gravidanza, seppur fastidiosa, è generalmente temporanea e non rappresenta una minaccia per il feto. La gestione precoce dei sintomi e il supporto medico adeguato possono contribuire a garantire una gravidanza più confortevole dal punto di vista dermatologico.

E tu cosa ne pensi?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Potrebbe interessarti

Sport e tempo libero

Scopri l'origine curiosa di questa giornata, un inno alla diversità

Bambino

L'egocentrismo infantile è una fase normale dello sviluppo emotivo e cognitivo dei bambini, quando si verifica e come gestirla in modo costruttivo

Bambino

Attraverso la visione montessoriana, si sottolinea come la natura insegni calma, pazienza, ordine e bellezza, guidando i bambini in un percorso di crescita che...

Sport e tempo libero

Alcuni consigli utili per affrontare il tragitto in auto con i più piccoli