Seguici su

Ciao, cosa stai cercando?

Bambino

La dentizione nei bambini

La dentizione è il processo di fuoriuscita dei denti da latte ed è una tappa fondamentale nella crescita di un bambino. Come comprendere e gestire questa fase

La dentizione nei bambini
Primi denti da latte (©depositphotos)

La dentizione nei bambini rappresenta una tappa cruciale nella loro crescita, segnando l’emergere dei cosiddetti denti da latte. Questo processo non solo ha un impatto significativo sul benessere del bambino, ma è anche una fase che ogni genitore deve affrontare con consapevolezza e preparazione. Vediamo insieme come si sviluppano i dentini e come affrontare i piccoli disagi che possono presentarsi.

Il calendario della dentizione

Il processo della dentizione decidua, termine che indica l’emergere dei primi 20 denti temporanei, inizia solitamente tra i 6 e gli 8 mesi di vita. Questi denti sono disposti in modo simmetrico: 10 nell’arcata superiore e 10 in quella inferiore. La dentizione si completa generalmente entro i 30 mesi di età con la comparsa dei secondi molari.

I primi a spuntare sono solitamente gli incisivi centrali inferiori, seguiti dagli incisivi superiori e laterali tra i 9 e i 12 mesi. Successivamente, tra i 16 e i 23 mesi, emergono i canini, mentre i primi e i secondi molari fanno la loro comparsa tra i 13 e i 30 mesi. È importante notare che queste tempistiche possono variare significativamente da bambino a bambino, senza che vi sia motivo di preoccupazione.

Sintomi della dentizione e rimedi efficaci

L’emergere dei primi dentini è spesso accompagnato da sintomi ben riconoscibili. Le gengive possono apparire rosse, gonfie e talvolta livide. L’aumento della salivazione è un altro segnale comune, spesso accompagnato da irritabilità e pianti notturni. In questa fase, i bambini tendono a portare tutto alla bocca per mordicchiare e alleviare il fastidio.

Per aiutare i piccoli a gestire questi disagi, esistono vari rimedi. I massaggiagengive sono strumenti ideali, appositamente progettati per essere mordicchiati e spesso dotati di un effetto refrigerante. È fondamentale assicurarsi che questi accessori siano realizzati in materiali sicuri e mantenerli sempre puliti.

Un altro rimedio semplice ed efficace consiste nel passare delicatamente una garza pulita imbevuta di acqua fredda sulle gengive del bambino. Questo metodo può fornire sollievo temporaneo dal dolore.

Dalla dentizione decidua alla dentizione mista

Tra i 6 e i 12 anni, i denti da latte iniziano a cadere per fare spazio ai denti permanenti, in un processo noto come dentizione mista. Gli incisivi centrali inferiori sono solitamente i primi a cadere, seguiti dagli incisivi superiori. Durante questo periodo, i molari permanenti emergono senza sostituire alcun dente da latte, posizionandosi in fondo all’arcata.

È cruciale prestare particolare attenzione alla pulizia dei molari permanenti, poiché la loro posizione li rende più suscettibili alle carie. La corretta igiene orale in questa fase è fondamentale, poiché i molari fungono da guida per il posizionamento dei successivi denti permanenti.

E tu cosa ne pensi?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità